martedì 14 settembre 2021

POMOPOLY



 


POMOPOLY 

E' il primo gioco da tavolo ambientato in Val di Non. 

Ogni giocatore/giocatrice è un contadìn noneso. 

Lo scopo del gioco è diventare il più bacan, acquisendo più pradi
e accumulando più denaro ("vagoni") attraverso la riscossione
dell'affitto dei contadini che si fermano sulle proprietà. 

Al via si ritira l'aconto. Ogni giro di plancia corrisponde
a uno stato di crescita dei frutteti (il primo giro gli affitti
non rendono, poi crescono gradualmente fino al quarto,
per poi tornare al valore iniziale).

Al quarto passaggio dal via invece si paga per il rinnovo dei frutteti. 

Le caselle del consorzio ("zonte") portano contributi dalla provincia,
mentre le caselle del bon temp ("ostie") portano spese.
Le carte raccolte possono essere accumulate e rigiocate
strategicamente attraverso combinazioni delle
tre icone atomizator, giabion e rangon
(con la possibilità di usare "roncola selvaggia", la somma bastardata). 

Vince il più ricco contadino quando qualcuno fallisce
o chi raggiunge una certa quantità di possedimenti.

 




La confezione di Pomopoly comprende: 

una scatola bellissima e superelegante con chiusura magnetica

un tabellone di cartone pieghevole 40x60 cm en nones

4 trattori/segnalini in resina colorati 

80 cassoni di legno colorati

20 carte "zonte" en nones

40 carte "ostie" en nones 

banconote ("vagoni") qb per sbanfarla 

2 dadi

un libretto regole contenente:
il glossario (per capire meglio il luogo Pomopoly),
le regole del gioco (in italiano),
la traduzione in italiano delle carte ("zonte" e "ostie")
e delle caselle, le faq

un cartoncino con le info veloci
(per no tirarse mati a scartabellare le regole)

un adesivo Just Be Bacan che puoi mettere sul tuo suv

 

NB
Ad uso e consumo dei furesti, oltre alle traduzioni
delle carte e delle caselle contenute delle regole,
metteremo a disposizione un file pdf stampabile
a casa di tutte le carte in italiano anziché nones.


PREORDINALO
QUI!


 

 

 

venerdì 16 aprile 2021

NOTIZIA BOMBA! MELINDA PASSA ALLA SOSTENIBILITA'

 



Abbiamo passato anni a dire che in Val di Non serve una visione nuova, a lungo termine, sincretica e collaborativa, che metta in relazione agricoltura, territorio e turismo. Una visione espressa qualche giorno fa anche dal presidente de La Strada della Mela, il quale è stato crocifisso dagli agricoltori, offesi, dopo cui si è scusato pubblicamente.

Poco dopo Melinda è intervenuta a suo sostegno pubblicando un articolo sulla testata locale Il Melo di cui riporto alcuni stralci:
- per Melinda "essere sostenibile è una missione da compiere ogni giorno, dai piccoli gesti quotidiani ai grandi investimenti"
- "tutti" i soci "utilizzano metodi di coltivazione sostenibili", riuscendo a "ottenere frutti di elevata qualità nel pieno rispetto del territorio"
- "l'agricoltura delle Valli del Noce cerca di vivere in simbiosi con la natura in modo da non alterare gli equilibri del paesaggio e della vegetazione spontanea, nell'ottica di una perfetta integrazione con l'ambiente circostante"
- "il benessere delle persone e la cura della natura che lo circonda sono prioritari"
- "dal 2008 melinda ha avviato un Piano che sta diventando sempre più ambizioso nella messa in atto di azioni tangibili e coerenti [...]. A dare ulteriore valore aggiunto sono i cosiddetti "biodistretti", [...] convertite anche grazie al diretto impegno finanziario da parte del Consorzio, una strategia precisa di ingenti investimenti che avvalora il ruolo prioritario della sostenibilità"
- Melinda intende "destinare i terreni a colture differenti, con una selezione di mele resistenti ad alcune fitopatologie, [...] ideali alla coltivazione nelle aree sensibili. Aspetto di vitale importanza per un luogo che vede i piccoli borghi abitati spesso "immersi" all'interno delle coltivazioni, valorizzando produzioni che siano in perfetta armonia con il territorio".
E niente. Pensavamo che questo fosse il futuro, invece è il presente!
Grazie Melinda, da parte di tutti.
Così va molto meglio!

martedì 9 marzo 2021

RADIO 15/18, le canzoni della Grande Guerra fatte trap

 RADIO 15/18 

"Le canzoni della Grande Guerra aggiornate al 2020"

è un disco di Felix Lalù
registrato tra il 3 e il 4 novembre 2020
con un pc e un cellulare
Tracklist:
1. BOMBARDANO CORTINA (01.25)
2. LA CANZONE DEL PIAVE (05.07)
3. APRITE LE PORTE (08.23)
4. IL BERSAGLIERE HA 100 PENNE (10.49)
5. DOVE SEI STATO MIO BELL'ALPINO (14.25)
6. ERA UNA NOTTE CHE PIOVEVA (17.02)



Credits:
Voce speaker: Riccardo Benetti
Voci, Rec, Mix, Video, Sottotitoli: Felix Lalù
Basi:
1. Prod. @LaloProductionBeatz
[FREE] Rap/Trap Beat -''BOO'' Trap Instrumental 2020
2. Prod. @LaloProductionBeatz
[FREE] Rap/Trap Beat -''WATER'' Trap Instrumental 2020
3. Prod. @AMPROD
AGGRESSIVE - [ FREE ] Trap Beat | (Aggressive Type Beat) | Hip Hop Instrumental | Trap Beat 2019
4. Prod. @Blank_Beatz
[FREE] Tyga x Offset Type Beat - "Solo Cup" | Free Type Beat | Trap / Rap Instrumental 2020
5. Prod. @Mamba_Beatz
(FREE) DRILL TYPE BEAT 2020 | POP SMOKE INSTRUMENTAL 2020 #RED
6. Produced by Miladski @Miladski_Beatz
License Contract
Invoice# PROGUEST_0052904001604479758_49955994735858
[FREE] Элджей x Feduk Deep House Club Trap Beat - "Бас" | Nebezao Type Beat