mercoledì 5 settembre 2007

camaròn (la pelicula)

che succede: chiedete ad uno spagnolo chi è el camaròn? vedrete che è come chiedere a un napoletano chi è maradona. el camaròn de la isla, il più grande (e più amato) cantante flamenco di tutti i tempi, è colui che ha portato el cante de los gitanos a vette espressive mai udite prima, con guizzi e gorgheggi degni di un muezzin che invita dal suo minareto ad esperienze mistiche. accompagnato da musicisti for-mi-da-bi-li quali paco de lucia e tomatito, divenne prima dei trent'anni il maestro del canto (come poi sono stati demetrio stratos e nusrat fateh ali khan, anch'essi non propriamente morti nel sonno), cosa che l'avrebbe avviato ad una carriera sedutio sul comodo sofà della revival di se stesso. invece, forte della sua posizione, el camaròn fu colui che rivoluzionò la musica flamenca, inserendo elementi e strumenti tipici del jazz e del rock, scelta che gli provoco non poca ostilità e fondate accuse di tradimento della tradizione (un po' come bere grappa e cocacola in trentino). il disco della rottura (uscito nel '79 e condito anche da testi tratti da poemi di garcia lorca), che porta il nome de "la leyenda del tiempo", è un' obra maestra che strappa di netto le ancore della tradizione e si avventura senza remore nelle indie della musica. il film racconta l'infanzia, il periodo con paco (e il suo padre padrone), le nozze con la chispa, sua compagna storica, la leyenda del tiempo, la tossicodipendenza e l'ultimo periodo, quando, a 40 anni, si scoprì in un cancro a i polmoni.

perchè vederlo: perchè, seppur compressa per motivi cinematografici, è sempre interessante scoprire le vite dei miti, e perchè per molti potrebbe essere una buona introduzione al flamenco, un tipo di musica poco ascoltato in italia, forse l'unica vera musica autoctona di questa nostra europa colonizzata dal piano marshall.
perché non vederlo: forse perchè è la solita storia del cantante talentuoso e tormentato ma che non sa badare a se stesso, un bambino intrappolato nel corpo di un mito, indolente e vizioso.
una battuta: paco de lucia "tu puedes ser el mejor cantante que havia nunca, tu tienes un dono de dios", camaròn "y tu tambien paco" paco de lucia "pues vamos a disfrutar no?"


2 commenti:

Andrea ha detto...

Felix, guardando i pochi stralci che ci sono su youtube sembra che gli attori siano un po' dei cani.... Puoi confermare/smentire questa cosa? Mi piacerebbe vedermi una biografia del Camarón, ma se devo spendere più di €30 per far arrivare il DVD (su emule non ho trovato una mazza) mi piacerebbe che fosse anche ben fatto.
Andrea.

gianmichele ha detto...

guarda il film io l'ho scaricato da e-mule tempo fa,sugli attori ti posso dire che non son male,il casino è un po capire ognui singola parola perche parlano in andaluso stretto,però è tanta roba per quelli a cui piace flamenco ,il camaron e tutto il mondo gitano. vorrei sapere se qualcuno sa come si intitola la canzone che si sente durante i titoli di coda